Menu

Chiudi

CERCA

Visitare Firenze alla scoperta della cultura

Visitare Firenze alla scoperta della cultura

L’ultimo best-seller di Dan Brown è ambientato a Firenze e segue un filo conduttore d’eccezione, la Divina Commedia di Dante, a cui unisce la suspense delle vicende narrate. “Inferno” è una guida d’azione alla scoperta del Rinascimento fiorentino, con posti da vedere assolutamente almeno una volta nella vita.

visita firenze seguendo i consigli di ibis
ibis ti suggerisce alcuni spunti per visitare Firenze seguendo l’itinerario del prof. Robert Langdon, protagonista del romanzo, tra indagini e fughe nella notte.
Il Giardino di Boboli e il Corridoio Vasariano
Langdon e Sienna Brooks iniziano le loro avventure nel giardino di Boboli, parco alle spalle di Palazzo Pitti, che si apre in maestosi viali alberati e ospita sculture, fontane e grotte nascoste – come in pochissimi sapevano prima dell’uscita di “Inferno”. Una volta dentro Palazzo Pitti, i due si incamminano per il Corridoio Vasariano, un (ex) passaggio segreto che collegava Palazzo Pitti a Palazzo Vecchio e agli Uffizi grazie a un percorso sopraelevato sull’Arno. Realizzato da Giorgio Vasari in 5 mesi su ordine di Cosimo I de' Medici, il Corridoio Vasariano custodisce oggi oltre 1.000 opere d’arte e autoritratti e si può visitare su prenotazione..
Palazzo Vecchio e gli Uffizi
Il Rinascimento è forse il vero protagonista del libro. Edificato alla fine del XIV secolo, Palazzo Vecchio e la sua torre sono la tappa successiva nell’itinerario di Dan Brown. Fortezza medioevale costruita sulle rovine romane di un palazzo nobiliare, al suo interno ospita stanze rinascimentali affrescate impeccabilmente e importanti collezioni come la Loeser e la Sala delle Mappe Geografiche. Collegata a Palazzo Vecchio è la Galleria degli Uffizi, opera di Giorgio Vasari e tempio del mecenatismo Mediceo: custodisce le opere di nomi illustri del mondo dell’arte come Michelangelo, Raffaello, Tiziano e Leonardo da Vinci.
Il Battistero di San Giovanni e Santa Maria del Fiore
Il Battistero di San Giovanni è uno degli edifici più antichi di Firenze. Dalla forma ottagonale, è celebre per la Porta del Paradiso, che presenta bassorilievi raffiguranti scene bibliche, e per essere il luogo dove è stato battezzato Dante Alighieri. Nelle ultime pagine di “Inferno”, Robert Langdon entra in Santa Maria del Fiore, il Duomo progettato nel 1296 sulle fondamenta di una chiesa del IV secolo. Doverosa la citazione alla Cupola del Brunelleschi, capolavoro architettonico che è possibile visitare grazie agli appositi corridoi che la percorrono.

Firenze per tutte le tasche senza rinunciare al comfort
Vacanza a Firenze tra eventi e cultura
Vacanze low cost a Firenze
Guida alla scoperta di Dubai in soli 3 giorni
Week end a Mosca: scopri cosa vedere
Scoprire Parigi in 3 giorni
Alla scoperta della tradizione belga della birra



Condividere per Email Condividere su Twitter Condividere su Facebook
" src="/scripts-v1707a/xtanalyzer_roi.js">